LEGGEREZZA (8)_Giovanni Zambiasi

Il passo pesante e l’affanno lo stavano facendo pentire di aver partecipato alla festa di compleanno, ma come rinunciare al 50° di Marco?
D’altra parte l’escursione in vetta al Monte Zingla era stata programmata da tempo, ma quella mattina avrebbe dormito volentieri fino a tardi. Giulio, meditabondo, seguiva a stento il gruppo di amici che zampettavano davanti a lui come caprioli, in effetti avrebbe dovuto essere un giorno speciale, un’occasione che si ripeteva solo ogni 10 anni circa.
Sulla cima della montagna, infatti, in coincidenza con le forti piogge che ogni decennio si ripetevano puntuali a causa del minimo solare, sgorgava per alcuni giorni una colonna d’acqua che proveniva da chissà dove. Lassù, a 1500 metri, la gravità era messa in dubbio dalla forza dell’acqua che saliva come non avesse peso per alcuni metri quasi a raggiungere il cielo.
Il ricordo dell’ultima volta era ancora vivo nei suoi pensieri e assolutamente voleva rivivere quell’emozione, non poteva mancare e quello era il giorno perfetto.
Le gambe comunque sembravano non condividere il desiderio e non collaboravano. L’ultimo della fila era sparito dietro al costone, nessuno lo vedeva e poteva fermarsi a respirare, senza però far aumentare troppo i battiti: respirare profondamente e trattenere il respiro in sequenza alternata è un buon sistema per ridurre la frequenza cardiaca.
“Tanto il sentiero lo conosco… più in su della cima non possono andare“,Giulio pensava e borbottava da solo seduto sotto il faggio con la pancia segata a metà dalla cintura improvvisamente stretta che gli ricorda il compleanno.
La sera prima era stata fantastica, una festa veramente bella, Marco aveva invitato gli amici più vicini al suo modo d’intendere la vita e la sintonia era stata perfetta.
L’aperitivo allargato a quasi antipasto l’aveva colto di sorpresa, pizzette artigianali, sott’olii e formaggi delle sue montagne in olio EVO, accompagnato da Rosé brut come se piovesse, non poteva non essere condiviso. L’idea di trattenersi con le portate successive era miseramente naufragata all’arrivo dei tortelli gorgonzola e noci, buonissimi, conditi con burro estivo di malga fritto con salvia e pinoli tostati. Marco esperto macellaio, aveva preparato personalmente la carne salada arrivata dopo. Ci vuole maestria e pazienza per prepararla, saper dosare il sale e le erbe aromatiche, ma soprattutto il tempo: non poco, non troppo, il giusto periodo per far sì che la carne si cuocia nel sale il tanto che basta per renderla saporitissima. I fagioli con le cipolle serviti come contorno provenivano dagl’orti della sua Valle, neri e carnosi contrastavano con il bianco candido della cipolla a fettine, un abbinamento perfetto con l’aceto balsamico… troppo!
Il vino rosso scorreva, Botticino del 2009, annata eccellente, eccellente come il carrello di dolci e il passito che era apparso nei bicchieri.
Il colpo di grazia era però arrivato dopo le canzoni, gli auguri e i regali, davanti al fuoco mentre ricordavano insieme il peggio e il meglio delle loro vite condivise.
“Vi presento il miglior Whisky 21 anni del mondo”, Marco era fiero della sua scoperta.
Giapponese, è Giapponese e non l’avrebbe pensato mai nessuno, in ogni caso meraviglioso com’era l’avevano bevuto tutto.
Doveva rialzarsi e proseguire, ma la pancia e la cintura stavano litigando, brontolii sordi e minacciosi provenienti dal basso ventre non facevano presagire nulla di buono.
Una rapida occhiata verso valle:
“Non sale nessuno e gli altri sono già quasi arrivati”.
Giulio è solo, occasione perfetta: gira dietro al faggio a sbalzo sul costone, accucciato con i calzoni calati dona i ricordi dei bagordi della notte precedente al boschetto di rododendro aggrappato alle rocce sotto di lui. Una liberazione che riconcilia la cintura con la pancia, una leggerezza che ridà vita alle sue gambe intorpidite. Sale rapido adesso verso la cima, leggero come l’acqua che lo sta aspettando.

 

cc Circolo Scrittori Instabili di Circolo Scrittori Instabili è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://circoloscrittorinstabili.wordpress.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://circoloscrittorinstabili.wordpress.com/.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...