SOLITUDINE (11)_Giorgio Matteotti

Beata solitudo, sola beatitudo Non sono mai stato né un misantropo né tanto meno un misogino, ma mi è molto difficile definire in modo corretto il mio sentimento nei riguardi di tutto il genere umano: non odio nessuno al mondo. Il fatto è che la cosiddetta gente, sia uomini che donne, mi dà soltanto fastidio. … Leggi tutto SOLITUDINE (11)_Giorgio Matteotti

SOLITUDINE (10)_Rossana Mazza

È già mezzogiorno passato quando Paola rientra a casa. Meccanicamente accende la televisione e subito le parole riempiono il silenzio. Appende il cappotto, sistema la borsa e si dirige in cucina. Un minuscolo rettangolo colorato, un piatto, un bicchiere, le posate. Un posto. Riempie il piatto e si siede. Distratta porta la forchetta alla bocca, … Leggi tutto SOLITUDINE (10)_Rossana Mazza

SOLITUDINE (9)_ Elda Cortinovis

– Un chilo di mandarini, due limoni e tre mele, grazie. – Golden o …? – Golden vanno bene… le arance sono trattate o naturali? – Naturali, Signora! Vengono dalla Sicilia! Cinque chili cinque euro… – Vanno bene 10 chili, da spremere. Grazie. La merce era ben esposta, frutta tutta da una parte, verdura dall’altra. … Leggi tutto SOLITUDINE (9)_ Elda Cortinovis

SOLITUDINE (8)_Luca Bonini

Il telefono domenica non suona. Domenica è il giorno del silenzio. Io cerco di tenermi occupata, faccio buoni propositi dal lunedì al sabato, guardo le locandine dei film e i siti internet degli appuntamenti culturali, ma poi, è sempre così, sto lì ferma. Sogno. Le immagini dei due bimbi che corrono sul prato, del cane … Leggi tutto SOLITUDINE (8)_Luca Bonini

SOLITUDINE (7)_Barbara Favaro

“Dai, vediamo se la indovini”, era sicuro ci volessero almeno 48 secondi prima che il pezzo fosse riconoscibile. Il batterista stava appollaiato lassù, più zombie che vivo, e biascicava le parole con intonazione improbabile. “Vasco”, la risposta buttata lì come azzardo. “Brava! La prima volta sono dovuto arrivare al ritornello, ma ero sotto shock… questo … Leggi tutto SOLITUDINE (7)_Barbara Favaro

SOLITUDINE (6)_Mara Fracella

– Noemi, sono Bice. E’ successa una cosa… – esita, ma poi riprende con voce lagnosa – Matteo è caduto con il motorino. L’hanno portato all’ospedale in ambulanza…- la voce s’incrina e non parla più. Noemi ascolta le parole della sua vicina di casa che la chiama sul cellulare mentre sta lavorando. La sorpresa di … Leggi tutto SOLITUDINE (6)_Mara Fracella

SOLITUDINE (5)_Giovanni Zambiasi

La primavera e l’estate: stagioni perfette per trovare e raccogliere le erbe che tanto potevano aiutare. La vecchia zia aveva trasmesso a lei, e solo a lei, la conoscenza dei tempi di raccolta. Rispettare la giusta maturazione era importante per poterle trasformare in decotti e tinture, in guarigioni e miracoli. Il potere della natura è … Leggi tutto SOLITUDINE (5)_Giovanni Zambiasi

SOLITUDINE (4)_Laura Giardina

Evelina tornò a casa stremata. Come succedeva ogni volta che usciva e stava in mezzo alla gente, provava l’impulso irresistibile di fuggirla per rinchiudersi nella sua stanza. Sentiva quel profondo senso di gelo di chiunque si senta incompreso. Si appoggiò con le mani allo schienale della sedia, la nausea e la vertigine la fecero traballare. … Leggi tutto SOLITUDINE (4)_Laura Giardina

SOLITUDINE (3)_Franco Pelizzari

Apre la lettera appena ricevuta mentre è seduto alla sua scrivania. Il mittente, l’avvocato Luisa De Magistris, gliel’ha spedita due giorni prima: “Egr. Signor… bla… bla… bla… le scrivo per… bla… bla… bla… e per conto della Signora… bla… bla… bla… che qui rappresento”, blocco degli occhi e del cuore su quelle tre parole. Che … Leggi tutto SOLITUDINE (3)_Franco Pelizzari

SOLITUDINE – febbraio 2014

E’ lo smarrimento in uno spazio che diventa all’improvviso vuoto. E’ l’abbandono del mondo, quando il mondo ti toglie il fiato. E’ l’essere abbandonati dal mondo, nonostante il mondo addosso ti stia togliendo il fiato. E’ il chiudersi ai suoni che non risuonano in te. E’ l’aprirsi e raccogliere quello che di te non vuoi … Leggi tutto SOLITUDINE – febbraio 2014